Aleksandr Golovin 1

Aleksandr Golovin



Biografia
FM 2018
Biografia

Aleksandr Golovin nasce in una piccola cittadina di poco più di mille anime nella siberia meridionale. Nasce il 30 maggio del 1996 da una famiglia di minatori del posto, e fin da subito è attratto dal pallone che circola per il campetto cittadino. La squadra giovanile di Kaitan, così si chiama il paese, lo tessera a soli cinque anni; giocherà per Alexander Plyasunov, un amico di famiglia. Nel 2009 si trasferisce a Novokuznetsk e gioca nelle giovanili dell’allora Metallurg Kuzbass. Aleksandr è ancora gracile in confronto ai pari età, e non riesce ad emergere nonostante l’ottima base tecnica che lo caratterizza. Sono anni difficili, ma si sa che i bambini possono crescere in fretta e così è anche per lui. Gioca per tre anni nella città più importante della sua regione, collezionando apparizioni anche nelle selezioni siberiane, che permisero di mettersi in mostra al cospetto dei club professionistici del paese. E’ quindi il CSKA Mosca quindi che lo acquista. La capitale russa è grande e lontana da casa, ma la voglia di emergere, unita a qualità indiscusse, lo fanno esplodere di li a pochi anni. E’ la stagione 2014-15, ha ancora 18 anni ma subentra nel massimo campionato per 7 volte. Viene anche convocato in Nazionale Maggiore dal lungimirante tecnico italiano, Fabio Capello, che ne rimane stregato. L’anno successivo sono 17 le presenze e 6 da titolare condite da una rete, la prima della sua carriera. L’anno della definitiva consacrazione però è il campionato 2016-17. Annata che lo vede cambiare ruolo: da trequartista a centrocampista centrale con possibilità di giocare a tutto campo. Sono 30 le partite (da titolare), 3 i goal e 3 anche gli assist. Il 2017-18 è l’anno della conferma: 27 presenze, 5 assist e 3 goal. Nel mondiale appena concluso è stato tra i migliori talenti e leader della Russia padrona di casa. Risalto internazionale e attenzioni di club come Juventus e Chelsea, ma acquistato dal Monaco per 30 milioni di euro. Aleksandr Golovin ne ha fatta di strada da quando giocava nei campetti di Kaitan e adesso ha la possibilità di essere un punto fermo del suo paese per i prossimi anni, e un riferimento per le prossime generazioni di calciatori russi.

FM 2018

Aleksandr Golovin 2

Aleksandr Golovin ha mutato pelle negli anni. Partito come trequartista, sia centrale che esterno sinistro, si è trovato a convergere sulla linea centrale del campo senza però modificare il suo approccio alla gara: fatta di verticalizzazioni e ricerca dello spazio. Ha un piede vellutato che gli permette tra l’altro di calciare benissimo le punizioni, e trovare sempre il compagno avanzato libero. In Football Manager questa conoscenza ampia dei ruoli è ben dimostrata: può giocare ovunque come centrocampista e adattarsi benissimo anche come trequartista sinistro. Diventerà un buon jolly durante le modifiche tattiche in partita.

Ruolo Migliore:

  • regista avanzato (centrocampista)
  • regista arretrato (centrocampista)
  • attaccante esterno (trequartista sinistra)

Ruolo Adattabile:

  • trequartista (centrale)
  • regista avanzato (trequartista centrale)

Aleksandr Golovin 3

Aleksandr Golovin nonostante le già buone qualità migliorerà, a nostro modo di vedere, nettamente le skills in Football Manager con la prossima annata. Il passaggio al Monaco, che è una squadra di maggior spessore rispetto al CSKA Mosca, è un punto importante di questa crescita, oltre alle ottime prestazioni del mondiale. Al momento però troviamo un giocatore ancora acerbo ma dai buoni spunti. Nonostante abbia tutte le caratteristiche nella media in campo potrebbe già dire la sua. Il potenziale è ottimo quindi se decidete di farlo giocare regolarmente impiegherà poco a diventare un giocatore importante con skills di tutto rispetto. Nota di merito la possibilità di poterlo posizionare in vari ruoli in campo (come precedentemente affermato).


Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento