alex-meret

Alex Meret

Alex Meret nasce a Udine il 22 marzo 1997 ed inizia a giocare a calcio nelle giovanili del Donatello Calcio prma di passare nell’Udinese nel 2012. Meret non ha mai desiderato fare altro ruolo in campo, e considera da sempre il ruolo del portiere cardine fondamentale di una squadra. E’ un anno più piccolo di un altro giovane portiere dell’Udinese, Simone Scuffet, che come lui ha esordito a 18 anni con la squadra friuliana. A differenza di Scuffet però l’approccio con il calcio professionista ha avuto un graduale inserimento e questo ha forse giovato sulla sua crescita che è in continua evoluzione. Esordisce, come dicevamo, a 18 anni in Coppa Italia nel 2016. Nell’estate del 2016 viene ceduto in prestito alla SPAL con cui gioca 30 partite diventando protagonista della storica e sorprendente promozione in Serie A. L’anno succesivo torna, sempre in prestito, a Ferrara ma inizialmente rimane fermo ai box per un problema fisico. Il suo esordio nella massima serie avviene il 28 gennaio 2018 e da qui in avanti rimane sempre nella formazione titolare. Alex Meret, sebbene ancora vent’enne, ha già partecipato a diversi stage con la Nazionale Maggiore italiana ed è sul taccuino di alcune grandi squadre, sia italiane che estere. Tra queste è il Napoli a puntare concretamente sulle sue potenzialità e lo acqusta per una cifra vicino ai 27 milioni di euro. Meret andrà a sostituire Reina, trasferitosi al Milan, e dovrebbe essere il titolare della nuova formazioni di Ancellotti. Una frattura al braccio però ne ritardano l’inserimento, che avviene  solo a Dicembre contro il Frosinone.  Attualmente sono 11 le presenze in Serie A, 4 in Europa League. Deve ancora crescere e prendere sicurezza ma il nuovo Napoli ha le capacità per gestire il giovane portiere che insieme a Donnarumma potrà ritagliarsi un futuro prospero in Nazionale.

Alex Meret

Alex Meret contrariamente a quanto visto su Football Manager 2018 ha invertito i due ruoli di portiere. Quest’anno molti estremi difensori sono pasati ad essere portieri-liberi entrando nel vivo dell’azione di squadra durante il match:

Ruolo Migliore:

  • portiere (portiere-libero)

Ruolo Adattabile:

  • portiere

 

Alex Meret

Alex Meret ha ricevuto miglioramenti evidenti, sia per la qualità delle prestazioni che per il suo traferimento ad una squadra importante come il Napoli. E’ un giocatore con potenziale e in carriera migliora rapidamente.

PRO:

  • giovane portiere
  • buon potenziale

CONTRO:

  • rating ancora basso

Alex Meret

Alex Meret è un portiere molto tecnico e con una buona reattività che lo rende bravo anche nelle uscite. Deve crescere dal punto di vista della sicurezza ma i suoi allenatori delle giovanili hanno sempre creduto nelle sue qualità. In Football Manager non può far altro che il ‘Portiere’ ma all’occorrenza e chi vuole un portiere dinamico può fare anche il ‘Portiere-libero’.

 

Alex Meret

Alex Meret ha valori ancora abbastanza bassi e difficilmente lo si potrà schierare titolare con le grandi squadre di questo gioco. Anche online non è minimamente schierabile e lo si acquisterebbe solo per un futuro prossimo, dove le sue skills avranno finalmente quei valori che tutti noi speriamo prenda: tutto ciò, probabilmente, avverrà da FM19 o addirittura con FM20. Attualmente ha poca autorità e comunicazione ma già valori buoni in Palle alte e Presa (15), Uscite a 14 e Riflessi a 16. Intuito, Gioco di squadra, Impegno sono già ad un buon livello mentre Determinazione è al di sopra della media (16). Nelle caratteristiche fisiche Agilità è a 16 mentre Massima elevazione a 14; il resto è praticamente da buttare (per così dire). Giocatore, Meret, che deve crescere sia nella realtà che nel gioco. I valori attuali rispecchiano i dubbi che si anno ancora su questo giocatore che da ventenne sta dimostrando di poter concorrere in futuro per il ruolo da titolare nella Nazionale italiana.

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento