dejan-kulusevski-bg

Dejan Kulusevski

Dejan Kulusevski è uno dei più grandi talenti della Serie A di quest’anno, nuovo acquisto da qualche settimana della Juventus. Origini dell’Est Europa, da come si può intuire dal nome, è nato in Svezia, precisamente a Stoccolma dove cresce con il pallino del calcio. Talmente importante questo suo obbiettivo che ne parlava in qualsiasi occasione, anche in classe, con una serietà tipica di chi avrebbe coronato il suo sogno. Entra a far parte del club IF Brommapojkarna, squadra del sobborgo Brenna si Stoccolma. E’ un club che punta molto sui giovani, sopratutto negli ultimi anni si sta specializzando proprio nella ricerca di giovani promesse. Kulusevski è forse e al momento l’esperimento più riuscito di questa piccola società professionista.

“Amava dribblare e giocare in attacco, ma non tornava quasi mai. Dopo qualche partita mi sono stufato e gliel’ho detto. Doveva anche difendere. Dalla gara successiva vedevo che si sforzava a tornare anche se all’inizio non ci riusciva particolarmente bene. Ma ho sempre visto grande determinazione in lui e man mano ha imparato anche a difendere molto bene. È sempre stato un prodigio.”
Andreas Engelmar
Allenatore Brommapojkarna

Ha sei anni quando inizia a giocare a pallone nel Brommapojkarna, e qui ci resta per dieci anni, fino al 2016 quando viene notato, in un torneo estivo, dagli osservatori dell’Atalanta che ne rimasero stregati. Dejan oltre ad essere un giovane di prospettiva è anche un ragazzo onesto e dal cuore d’oro. Glielo riconoscono i suoi amici più cari, e anche gli atteggiamenti intrapresi dopo aver accettato l’offerta dell’Atalanta: si presentò alla porta l’Arsenal, ma lui rifiutò i gunners perché aveva dato la sua parola alla dea. Questo è Kulusevski. E questa è stata la scelta migliore per proseguire nella crescita professionale. In italia ci arriva praticamente da sconosciuto, iniziando a giocare con la primavera e partecipando a tutti i tornei delle giovanili. Già un anno dopo il suo arrivo però si poteva notare la differenza di forza tra lui e i suoi avversari. Goal, assist e potenza fisica. Un uragano sulla fascia sempre pronto a difendere e a ripartire come gli aveva insegnato Engelmar. Nella stagione 2018-19 poi il tanto atteso debutto nella partita vinta per cinque a zero contro il Frosinone: a fine anno il tabellino dice 3 presenze in Serie A.

"Giocare qui è dura. Un conto è la prospettiva, perché sono convinto diventi un grande giocatore, ma nell'Atalanta fai fatica a prendere il posto a questi giocatori. La società ha fatto bene a fare questo tipo di scelta."
Giampiero Gasperini
Allenatore Atalanta

Nell’Atalanta però non ha spazio e quindi viene deciso di mandarlo in prestito al Parma. Altra decisione saggia ed importante per la dea e per Dejan che così ha potuto far vedere a tutti di cosa è capace. Un girono di andata prorompente ne ha sancito una volta per tutte le sue enormi qualità. Classe 2000 gioca come fosse un veterano dei campi da gioco, collezionando 21 presenze 5 goal e 7 assist. Autentico mattatore dei crociati settimi in classifica. La Juventus è arrivata prima di altri club acquistandolo a gennaio per circa 35 milioni più bonus, ma lasciandolo al Parma per il resto della stagione.

"Voglio migliorare e penso che Sarri mi possa aiutare molto. Il mio ruolo è sempre stato quello del trequartista, poi sia all'Atalanta sia al Parma ho cambiato un po' la mia posizione in campo. Posso fare sia l'esterno che la mezzala. Giocherò dove deciderà l'allenatore, ma io mi vedo trequartista".
Dejan Kulusevski

In estate si vedrà, ma intanto la Juventus si è assicurato un futuro campione. Kulusevski, secondo alcune statistiche, si dimostra tra i migliori under-20 d’Europa. Non può che continuare su questa strada, passo dopo passo, mattone dopo mattone, costruirà la strada verso il suo più grande sogno.

Lascia un commento