Dele Alli 1

Dele Alli


Bamidele Jermaine Alli, noto a tutti come Dele Alli, nasce a Milton Keynes l’11 aprile 1996 e nessuno si sarebbe immaginato di vedere un giorno il piccolo Dele calcare i migliori campi europei. La sua vita ha avuto molti momenti difficili fin dalla nascita e sopratutto il periodo passato con la madre, alcolizzata, è stato per lui motivo di pessimo andamento scolastico e risse con i coetanei. E’ in questi anni che il suo carattere cresce nella rabbia. Il padre, imprenditore nigeriano, torna dagli Stati Uniti e all’età di otto anni lo prende con sé portandolo in Nigeria. Qui Alli non si adatta e dopo cinque anni torna in Inghilterra dalla madre, che ha ancora problemi di dipendenza, e quindi viene dato in affidamento ad un’altra famiglia; nasce qui la sua salvezza. Questa nuova vita gli dona sicurezza e tranquillità mai avuta prima, facendolo confrontare con una realtà completamente diversa rispetto a quella che ha sempre avuto. Anche il pallone riesce a trasportarlo in un mondo differente. Sradica le cattive amicizie che si era creato negli anni passati e lo fa concentrare su una passione che di li a poco sarebbe diventato il suo lavoro. E’ proprio la squadra della sua città natale, il Milton Keynes Dons, a prenderlo nelle giovanili a quattordici anni facendolo esordire a sedici in League One. Le sue qualità sono immense e il Tottenham è lesto ad acquistare il cartellino per 5 milioni sbaragliando la concorrenza e permettendo al giovane talento di continuare a giocare per il Milton Keynes. Nella stagione 2014-15 segna 16 goal nella promozione della squadra in Championship. L’anno seguente il Tottenham lo riporta a Londra facendolo giocare oltre le trenta presenze stagionali venendo ripagato con 10 goal il primo anno e 16 nella stagione 2016-17, che decreta l’esplosione completa di un talento cristallino. Quest’anno ha avuto una leggera flessione, dovuta anche ad alcuni attenggimenti discutibili, (sia in campo che fuori) che ogni tanto riaffiorano. Il suo valore è aumentato a dismisura e la sua maturità calcistica, nonostante la giovane età, è già completa. Giocatore straordinario, sicuramente nei primissimi posti tra i giocatori del ’96. Con la Nazionale Maggiore inglese sono già 22 le presenze.

Dele Alli 2

Da un punto di vista realistico Dele Alli è un giocatore a tutto campo di grande determinazione e resistenza dotato anche, e sopratutto, di una tecnica sopraffina sia nello stretto che nella corsa, nonché di un colpo di testa micidiale (aiutato anche dai 188 cm). Se si può dare un difetto a questo campioncino è la velocità ma sa fare praticamente tutto e questo suo leggero difetto non si nota minimamente in campo: quando è in giornata diventa un giocatore immarcabile (e ha solo 21 anni). In Football Manager ritroviamo un giocatore che pratica sopratutto in mezzo al campo. I ruoli che può impiegare vanno dal ‘Regista’, alla ‘Mezzala’, passando per il ‘Box-to-box’. Spostato sulla trequarti invece il suo ruolo più affidabile è quello di ‘Attaccante di sostegno’ ma può fare anche tutti gli altri ruoli; basta guardare l’immagine sopra questo capitolo.

 

 

Dele Alli 3

Nel gioco targato SEGA troviamo un giocatore completo ma poco sbilanciato con ancora difettucci qua e là che a prima vista non gli rendono onore. In realtà in squadra ci può stare benissimo e vi farà divertire anche provandolo in posizioni e ruoli differenti rispetto anche a quelle dichiarate sulla scheda giocatore. Dele Alli tecnicamente è molto dotato: Colpo di testa, tiri da lontano, rigori 14, dribbling e passaggi a 15, finalizzazione e tecnica a 16. Le qualità mentali hanno delle skills importanti come fantasia, freddezza, impegno, senza palla e visione di gioco a livelli ottimi. Resistenza a 19 è pienamente realistico per quel che fa vedere in campo. Manca di accellerazione e velocità ma non si può avere tutto dalla vita no? Riassumendo Dele Alli è già adesso un ottimo elemento e con quello stipendio anche nell’online è impensabile lasciarlo fuori dal torneo. In offline difficilmente lo prenderete a poco, dovrete sborzare una bella cifra o iniziare a giocare con il Tottenham; a voi la scelta.


Lascia un commento