donny-van-de-beek

Donny Van de Beek

Donny Van de Beek nasce a Nijkerkerveen il 18 aprile 1997 e cresce nelle giovanili del Veensche Boys, la squadra della sua città. L’Ajax è da sempre interessato ai giovani talenti e nel 2009 lo acquista facendolo aggregare alla squadra riserve: lo Jang Ajax. Nella stagione 2015-16 però, aiutato da diversi infortuni tra le fila della prima squadra, Danny Van de Beek viene convocato dal tecnico Franck de Boer con cui esordisce in Europa League contro il Celtic. Il suo inserimento nei lancieri è lento e graduale condito però da prestazioni buone e un atteggiamento difficilmente riscontrabile in un ragazzo della sua età: a fine anno fa registrare 8 presenze di cui quattro da titolare. L’anno seguente torna a sedersi in panchina, e colleziona 19 presenze di cui 4 da titolare. Questa stagione dell’Ajax ha avuto un risalto maggiore grazie alla finale di Europa League, contro il Manchester United, partita giocata dal biondo di Nijkerkerveen per venti minuti con grande intensità e senza paura, dimostrando tutto il suo potenziale. L’anno 2017-18 parte finalmente da titolare in una squadra giovane con un nuovo ciclo da riproporre. Numeri alla mano, la scorsa stagione è da incorniciare: 34 presenze 11 goal e 6 assist, a soli vent’anni. In questo nuovo campionato di Eredivisie sta proseguendo la sua crescita. Sono 29 le presenze, 8 goal e 8 assist in Olanda. In Champions League è uno degli artefici del passaggio del turno contro il Real Madrid. La squadra giovane si sta dimostrando concreta  e già consapevole della propria forza. Donny Van de Beek risulta veterano e pedina fondamentale del suo scacchiere.

Donny Van de Beek 1

Donny Van de Beek da sempre inserito tra i migliori talenti del calcio olandese sta acquisendo sempre più esperienza internazionale con l’Ajax. Giocatore che unisce molto bene le due fasi di gioco può veramente fare tutto anche sul gioco. Posizione prediletta quella da centrocampista offensivo ma rende molto bene anche come centrocampista.

Ruolo Miglore:

  • centrocampista offensivo centrale (regista avanzato)
  • centrocampista offensivo centrale (centrocampista offensivo)
  • centrocampista centrale (regista avanzato)
  • centrocampista centrale (regista arretrato)
  • centrocampista centrale (mezzala)
  • centrocampista centrale (centrocampista di quantità)

Ruolo Adattabile:

  • centrocampista centrale (regista mobile)
  • centrocampista centrale
  • centrocampista offensivo centrale(attaccante di sostegno)
  • centrocampista offensivo centrale(rifinitore)
  • centrocampista offensivo centrale (trequartista)

 

Donny Van de Beek 2

Il suo alter ego nel gioco non è cambiato poi tanto rispetto al giocatore dello scorso anno nonostante in questa stagione abbia dimostrato le sue qualità anche in Champions League. E’ probabile un ulteriore aumento nel prossimo futuro ma la sterzata fondamentale avverrà quando andrà a giocare in uno dei migliori campionati europei.

PRO:

  • skills nella media
  • versatile centrocampista

CONTRO:

  • ancora acerbo per giocare in online
  • nessuna crescita importante

Donny Van de Beek 3

Donny Van de Beek ha le qualità per giocare in tutte le zone centrali del campo avendo non solo qualità tecniche indiscutibili ma anche visione di gioco, corsa, aggressività e fiuto per il goal. In Football Manager lo piazzano come ‘Regista avanzato’ oppure ‘Regista arretrato’ nel centrocampo. Potrebbe facilmente giocare sia a tre che a due e a seconda delle dimenzioni del centrocampo, spostarlo più avanti o più dietro. E’ siucuramente un gran bel giocatore che ci permette di modificare vari assetti, anche in partita, adattandosi ad ogni eventualità. Predilige quindi il ruolo di regista mantenendo comunque ottime percentuali per quanto riguarda gli altri ruoli. Mediana, centrocampo e trequarti sono posizioni ricopribili. Da prendere anche e solamente per la sua versatilità.

 

Donny Van de Beek 4

Donny Van de Beek è in game un giocatore molto completo che migliorerà sicuramente in carriera, ma che mantiene inizialmente un equilibrio tra le sue skills.  Nelle tre categorie troviamo però valori molto buoni per quanto riguarda la posizione da regista: controllo palla (15), passaggi (14), tecnica (15) per esempio. Gioco di squadra e visione di gioco (15) per gli elementi mentali e resistenza e agilità (entrambi 14) per quelli fisici. Per i valori secondari non guasta di certo aggressività, finalizzazione e senza palla che sono qualità importanti per i box-to-box e mezzala. Giocatore assolutamente da acquistare che crescerà vista la giovane età ed una facilità nell’apprendimento fuori dal comune. L’Ajax sta lavorando bene con il ragazzo che nei prossimi anni diventerà oggetto di mercato per le grandi piazze.

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento