Emil Audero-bg

Emil Audero

Emil Audero nasce a Mataram, in Indonesia, nel 1997 da una famiglia mista: il padre indonesiano e la madre italiana. Ha scelto in seguito la nazionale azzurra, giocando in tutte le under dal 2012. I primi passi nel mondo del pallone però li effettua nei campi di periferia di Torino precisamente nel Cumiana calcio. E’ qui, nel paese di origine della madre, che Emil si dimostra un portiere affidabile e di talento portando su di sé gli occhi attenti degli osservatori juventini. Dal 2008 infatti Audero veste la maglia bianconera del club più importante d’italia, iniziando una lenta ma progressiva crescita che lo porterà di li a pochi anni a giocare e a contendere lo scudetto primavera, perso poi ai rigori contro la Roma. E’ il 2015 e Allegri lo inizia a chiamare con la prima squadra: un sogno che diventa realtà per lui lavorare e allenarsi con Gigi Buffon, suo idolo fin da bambino. Nella stagione 2016-17 arriva l’esordio in campionato contro il Bologna e successivamente viene convocato come terzo portiere nella finale di Champions League contro il Real Madrid. L’anno successivo i dirigenti bianconeri capiscono l’importanza di un prestito che ne faccia accrescere le qualità. Passa quindi in Serie B al Venezia con cui disputa una buona stagione giocando 35 partite. Nel nuovo anno che sta per iniziare, precisamente la stagione 2018-19, Audero viene nuovamente mandato in prestito  ma questa volta in A e in una piazza come quella doriana molto competitiva. Anche qui un campionato da incorniciare. Pochissime sbavature, fisico impomponente e una dedizione al lavoro che gli consente di migliorarsi ogni giorno. La Juventus è coperta nel ruolo, ma chissà se hanno già in mente la possibilità di riprenderlo nel prossimo calciomercato e dargli la fiducia che merita.

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento