Fabián Ruiz 1

Fabián Ruiz

Fabián Ruiz Peña nasce a Los Palacios y Villafranca il 3 aprile 1996. Inizia la sua carriera tra i professionisti nelle file del Real Betis di Siviglia con cui gioca fino alla formazione B prima di entrare in pianta stabile con la prima squadra. E’ il 2014 quando le sue qualità vengono notate e utilizzate anche in Secunda Liga, riuscendo ad entrare in campo 6 volte nella stagione della promozione. L’anno seguente sono 12 le presenze in squadra e un assist contro il Real Madrid. Nella stagione 2016-17 gioca solo 4 partite con il Betis, perchè è bloccato da giocatori di maggior esperienza ed è ancora poco presente nel gioco di squadra. Da gennaio dello stesso anno quindi entra a far parte dell’Eiche CF, squadra di secunda Liga, dove gioca 18 partite andando in goal una volta e offrendo 2 assist. In estate viene nuovamente aggregato alla prima squadra ma questa volta la musica sembra diversa. Fin dalle prime battute è impiegato regolarmente e sempre maggiore è la fiducia che riversano in lui mister e compagni. Diventa un vero e proprio leader in campo, impressionando per dinamismo e padronanza tecnica. Il Real Betis va anche bene in campionato ed è lui il suo trascinatore: 31 presenze 3 goal e 6 assist. Sono molti i rumors che lo vedono accostato a diverse società italiane, e nelle ultime settimane anche al Barcellona campione di Spagna.

Fabián Ruiz 2

Nel definire con un solo aggettivo Fabian Ruiz si farebbe un affronto a tutti gli altri “colleghi” visto che il centrocampista di Villafranca può essere tutti loro messi insieme. Lo si potrebbe però accostare ad un altro giovane di grandi prospettive come Milinkovic-Savic, per fare un esempio. Grande fisico (alto 190 cm) e una tecnica sopraffina. E’ incredibile come riesce a destreggiarsi nello stretto con tanta facilità, e a pennellare assist d’oro per gli attaccanti. Football Manager da questo punto di vista è rimasto spiazzato dalla crescita esponenziale che ha avuto nell’arco di tutta la stagione, facendolo diventare ‘Regista arretrato’ e ‘Centrocampista offensivo’ nella stessa schermata di gioco. Eppure ha gioca indistintamente in entrambe le posizioni, allargandosi anche sulla fascia sinistra quando ne ha l’occasione. In futuro chissà lo potremmo vedere molto più spesso sulla linea della trequarti avversaria.

 

Fabián Ruiz 3

Fabian Ruiz è ancora molto acerbo nel gioco. E’ evidente che dalla prossima stagione troveremo un alter ego migliore e con un potenziale ben al di sopra di quello attuale. Fatto sta che in questo 2018 ce lo dobbiamo gustare con dei valori bassi e poco avvincenti per chi pretende di vincere campionati e coppe. Meglio va nell’online perchè si rivelerà un piccolo gioiello da cui partire nel prossimo titolo della serie, e una pedina di scambio importante per acquistare giocatori con caratura maggiore rispetto al fantasista del Betis.

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento