filip-benkovic

Filip Benkovic

Filip Benkovic nasce a Zagabria, in Croazia, il 13 luglio 1997. Giocatore di grande fisicità, non è dotato solo di una altezza fuori dall’ordinario, ma anche di muscoli compatti che ne aumentano la stazza. E’ una vera presenza nella zona difensiva del campo e un potenziale leader. Il Benkovic bambino però ha dovuto sopportare una tragedia importante nella sua vita e all’interno del suo nucleo famigliare: la morte del padre prematura, avvenuta quando aveva solo sette anni.

“È stato molto difficile per tutti noi perché ci mancava molto. Mia mamma ha svolto vari lavori per prendersi cura di noi. Non aveva un lavoro a tempo pieno, quindi ha fatto diversi lavori per arrivare a fine mese. Apprezzo molto tutto quello che ha fatto per me e per mia sorella. Ha combattuto per noi ogni giorno ed è come un supereroe ai miei occhi".
Filip Benkovic

Tutto questo è stato superato con il tempo, e gli ha saputo donare probabilmente anche la forza necessaria per imporsi come giocatore all’interno della Dinamo Zagabria. Si, perché nel settore giovanile della Dinamo ci entra giovanissimo: a cinque anni. Cresce praticamente nel club più importante di Croazia, arrivando al diciassettesimo anno di età con la possibilità di firmare il suo primo contratto da professionista. Opportunità che per una sequenza di avvenimenti diventerà complicata, e lo porterà all’allontanamento dalla squadra per circa sei mesi. Trovato l’accordo con la Dinamo Zagabria torna a giocare e a strabiliare gli occhi. Non è conosciutissimo all’estero, ma nell’under-17 il suo metro e novanta si fa sentire e notare. Esordisce all’età di 18 anni, nel 2015, in 1.HNL. Gioca anche l’Europa League e la Champions League: a fine stagione le statistiche parlano di 13 partite nella prima divisione croata. 

"Da quando l'ho visto giocare per la prima volta nella Dinamo, ho subito pensato che Benkovic avrebbe fatto grandi cose in futuro".
Valentino Komusar
Giornalista sportivo croato

Nel 2016-17 le presenze aumenteranno a 18, con 2 assist e 2 goal, giocando anche 5 partite di Champions League e cominciando a farsi notare anche a livello internazionale. Unico neo l’infortunio nel quale è incappato e che lo ha lasciato lontano dai campi negli ultimi mesi. Nella stagione 2017-18 le presenze salgono a 25: aumentano anche i goal, quattro, ed un solo assist. Con la Dinamo Zagabria Filip Benkovic vince due campionati e due coppe nazionali, a poco più che venti anni. Quando il Leicester City bussa alla porta della società, il ragazzo è pronto per fare le valigie e andare a competere in uno dei massimi tornei europei: la Premier League. Qui però resta solo un paio di settimane, neanche il tempo di adattarsi. In difesa ci sono già tanti giocatori, alcuni più esperti come Maguire, Wes Morgan e altri giovani con comprovate abilità tipo Söyüncü e Jonny Evans: per lui sarà difficile giocare, ed è la cosa che gli importa maggiormente ora. 

"Non volevo passare tutta la stagione in panchina, quindi ho parlato con il coach e gli ho detto quanto rispetto il club, ma voglio migliorare e l'unico modo per farlo è giocare più partite possibili".
Filip Benkovic

Il prestito al Celtic è raggiunto in poco tempo e non vede l’ora di presentarsi alla nuova squadra e sopratutto ai suoi nuovi tifosi. Il Celtic è un club molto prestigioso in Scozia. Vanta numerosi titoli e una curva calorosa. Benkovic non può far altro che accettare la sfida e iniziare a lottare per quei colori. La stagione è quella appena passata, 2018-19, e la Premiership è il contesto nel quale andrà a confrontarsi. Gioca 19 partite, segnando 2 goal ed effettuando un assist. E’ un giocatore aggressivo ed entra fin dalle prime gare nel cuore della Green Brigade: gruppo a capo degli ultras di Glasgow. Ha da sempre comunicato la voglia di tornare al Celtic, magari per un altro anno di prestito, ma nelle ultime ore il suo ruolo all’interno delle foxes potrebbe cambiare. Harry Maguire è stato ceduto al Manchester United e ora c’è uno slot vuoto nella casella dei difensori centrali titolari. Vuoto che potrebbe occupare Filip Benkovic, rientrato con un nuovo bagaglio tecnico, e con una esperienza internazionale migliore rispetto ad un anno fa. Solo le ultime ore di mercato inglese sapranno dirci come finirà. Possiamo solo dire che il ragazzo è cresciuto molto, e in Inghilterra c’è chi lo paragona al connazionale Lovren, da tempo in Premier League come giocatore del Liverpool.

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento