football manager 2019

Football Manager 2019: wishlist, speranze, data di uscita



Football Manager ne ha fatta di strada dal lontano 2005 quando, riprendendo la vecchia serie dei primi anni novanta, ha iniziato questa avventura nel mondo del virtuale calcistico. Ne ha fatta di strada anche dal punto di vista grafico. e delle novità, che con il tempo hanno perfezionato e reso più dettagliato. Il nome football manager è associato anche per la varietà di scout che “lavorano” al suo interno, e l’ormai variegata schiera di giocatori e allenatori scoperti proprio grazie al videogioco targato Sports Interactive e SEGA. Parliamo per esempio di Roberto Firmino, per citare un calciatore, oppure di Matt Neil, scout del Plymouth Argyle, ma anche dei fratelli Cowley che con il Lincoln City sono riusciti nell’impresa di arrivare ai quarti di finale della FA Cup battendo tra l’altro Ipswich, Brighton e Burnley. Queste sono storie che appassionano tutti perché ci fa intuire come la passione per un videogioco possa anche influire sulla vita di tutti i giorni; e concretizzare aspettative e sogni.

Il punto cardine di tutte queste parole sta proprio nel fatto che ormai ciò che facciamo dietro ad uno schermo si ripercuote anche nella realtà, e sono sempre di più i dirigenti e i presidenti di società di calcio (in questo caso) che si affidano a perfetti sconosciuti solamente perché bravi con tastiera e mouse. Football Manager negli anni quindi ha plasmato, e continua a plasmare, il mondo del calcio a piccoli e grandi livelli, grazie a quell’accuratezza dei dettagli che tutti noi, manager virtuali, apprezziamo. Ciò non toglie che il lavoro, già di per se immenso, ha un potenziale ancora enorme e deve poter crescere ancora, limando quei bug troppo visibili ad occhio attento, e a chi gioca per ore cercando di trovare la tattica perfetta.

Alcuni di questi bug, sopratutto durante la partita, fanno storcere il naso per la loro banalità ma che influiscono nell’esperienza di gioco. Ne abbiamo redatto una lista, più o meno completa:

 

  • cross tesi da lontano a tagliare la difesa
  • errori dei difensori su pressing avversario
  • tiro da fuori su calci di punizione
  • difensori che inseguono l’avversario invece di intercettarlo
  • giocare con tre punte o con i terzini fluidificanti facilita la vittoria della partita
  • extracomunitari che non si possono mettere in lista
  • blocco del gioco quando si effettuano modifiche durante un match online

Analizziamo adesso punto per punto.

 

1- Cross tesi da lontano a tagliare la difesa

Molte volte i terzini, sopratutto se impostati sulla difensiva e con compiti di cross da lontano, hanno facilità a trovare l’attaccante con cross tesi a tagliare la difesa. Questo avviene sistematicamente quando ci sono molti giocatori con impostazioni offensive e di ricerca degli spazi. Non influisce moltissimo, ed è facilmente superabili con cambiamenti tattici, ma avviene troppo spesso per essere dovuto solamente al tipo di tattica che si elabora.

 

2- Errori dei difensori sul pressing avversario

Punto molto dolente di questo gioco è l’errore sistematico del difensore quando ha il possesso del pallone e non ha sbocchi per il passaggio sul pressing asfissiante dell’avversario. Questo è un bug veramente fastidioso sopratutto per chi cerca di giocare palla a terra e tenere in mano il pallino del gioco e la ricerca del fraseggio. Pensiamo che il pressing avversario possa e debba comportare errori, ma non deve essere una prerogativa del gioco. Esempio lampante quando il difensore è chiuso sulla linea del fondo, invece di calciare la palla fuori se la fa rubare dall’attaccante che trova sempre il compagno libero al centro dell’area.

 

3- Tiri da fuori su calci di punizione

Altro bug importante del gioco. Ogni partita, se impostato un uomo al limite dell’area di rigore, avviene che questo riceve il pallone dal compagno. Può capitare sia su calcio d’angolo che su calcio di punizione, con la difesa avversaria che si comprime come sardine all’interno dell’area di rigore, lasciando libero l’uomo al limite di tirare e molte volte fare goal. Capita anche se si mette l’uomo al limite nella fase difensiva dei calci da fermo.

 

4- Difensori che inseguono l’avversario invece di intercettarlo

Altro fatto assurdo e poco digeribile. Sul contropiede avversario, con l’attaccante che palla al piede si immola verso l’area, il difensore invece di andarlo ad intercettare nella zona più vicina e di “impatto” con l’avversario lo insegue (letteralmente) compiendo semicerchi che ne compromettono l’intercetto del pallone. Capita in ogni zona del campo ed è brutto da vedere.

 

5- Giocare con tre punte o con i terzini fluidificanti facilita la vittoria della partita

Tattiche buggate o solamente manager più bravo? Potremmo dire che l’allenatore più bravo è quello che riesce ad adattare il gioco della squadra all’avversario di turno, ma questo è difficilmente attuabile contro i moduli che hanno o le tre punte offensive, oppure i terzini alti in una difesa a tre. Non è detto che sia impossibile batterli, ma lo si può fare solamente con atteggiamento difensivo e una buona dose di fortuna. Football Manager dovrebbe permettere trasversalmente a tutti di poter vincere con il modulo che più gli piace, mantenendo equilibrio tra le diverse scelte. Invece, come ogni anno, il gioco sembra indirizzare la scelta dei manager verso tattiche “predefinite” che smontano più facilmente le difese avversarie.

 

6- Extracomunitari che non si possono mettere in lista

Ogni tanto capita che il giocatore extracomunitario di turno non gli venga permesso di entrare in lista nelle competizioni, anche quando c’è più di uno slot disponibile. Non avviene spesso, ma compromette comunque l’esperienza di gioco.

 

7- blocco del gioco quando si effettuano modifiche durante un match online

Per chi gioca tornei online, e non utilizza la modalità versus, questi blocchi compromettono l’immersività e il corretto svolgimento della partita. Succede molto spesso, anche con utenti che hanno connessioni in fibra, e blocca totalmente l’interfaccia di gioco rendendo impossibile proseguire.

 

Questi punti a nostro modo di vedere sono importanti se si vuole cercare di migliorare ancora questo prodotto, e sono scritti da chi questo videogioco lo mastica ogni giorno con dedizione e passione. Sono quindi critiche costruttive, che speriamo arriveranno a chi di dovere, nella speranza di poter ricevere il 2 novembre, un Football Manager ancora più imponente e completo.

Dicevamo, per l’appunto, che il 2 novembre esce Football Manager 2019. Novità al momento non ce ne sono, ma molto probabilmente si avranno aggiornamenti già dalla prossima settimana. Non ci resta quindi che aspettare e rimanere sintonizzati sul sito loro ufficiale.

 

Alla prossima lettura!


Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento