Leroy Sané 1

Leroy Sané


Leroy Sané nasce ad Essen (Germania) l’11 gennaio del 1996. Figlio d’arte, il padre, Souleyman Sané, è stato un calciatore senegalese che ha giocato per molti anni in Germania prima di finire la sua carriera in Austria. La madre, Regina Weber, è stata una ginnasta tedesca, bronzo alle olimpiadi del 1984. Partendo da questi presupposti vediamo come il piccolo Leroy sia stato condizionato fin dalla giovane età dagli sport, preferendo però quelli di squadra a quelli individuali; come del resto è il calcio. Il piccolo Leroy inizia quindi nella squadra del Wattenscheid prima di passare nello Schalke 04, affacciandosi per la prima volta nella realtà del professionismo tedesco. Il Geisenkirken è la squadra per cui ha tifato fin da bambino, ma Voeller riesce a portarlo nel Bayer Leverkusen dove gioca per tre anni prima di tornare a casa. Nella Vestfalia riesce a ritagliarsi pian piano lo spazio nell’under 19 dello Schalke, e di li a poco, nel 2014, fa il suo debutto in Bundesliga grazie al tecnico Roberto Di Matteo. Il debutto in Champions Legue invece avviene nella stagione successiva; è l’anno 2015 e lo stadio è il Bernabeu. La stagione 2014-15 termina con 13 presenze e 3 goal, ma è l’anno seguente che avviene la sua esplosione collezionando 33 presenze e 8 goal in campionato. Il suo talento non passa inosservato, con Pep Guardiola che riesce a portarlo al Manchester City per la modica cifra di 37 Milioni di sterline. Il 2016-17 parte in sordina, ma riesce a ritagliarsi comunque il suo spazio partendo titolare 20 volte su 26 presenze (collezionando 5 goal). Quest’anno le sue prestazioni hanno avuto un rendimento ancora migliore con all’attivo 26 presenze e 9 goal. A 22 anni Leroy Sané sta mettendo in mostra tutte le sue qualità, trascinatore di un City avviato a diventare campione d’Inghilterra.

Leroy Sané 2

Leroy Sané è un giocatore rapido e veloce. Produce la maggior parte delle sue azioni lungo la fascia sinistra, di fatto il suo miglior ruolo è proprio l’Ala’. Essendo un mancino gli piace arrivare sul fondo e crossare, oppure cercare l’uno-due con un compagno per eludere la marcatura. Può essere utilizzato anche cone ‘Attaccante esterno’ o come ‘Ala’ se spostato sulla linea del centrocampo. Se piazzato sulla fascia destra il suo miglior ruolo è quello di ‘Attaccante esterno’. Il tedesco è un vero portento per quanto riguarda però il suo ruolo migliore diventando immarcabile quando corre lungo la linea laterale, oppure imbucato negli spazi dietro i difensori.

 

 

Leroy Sané 3

Leroy Sané in Football Manager ha caratteristiche molto discordanti, ma per questo diventa ancora più forte se utilizzato nella maniera più consona alle sue qualità. Controllo palla, dribbling e tecnica (16) fanno di lui un vero funambolo. Le qualità tecniche sono però supportate anche da fantasia e senza palla, skills molto importanti come anche accellerazione, velocità e agilità. Sané è già adesso un giocatore fenomenale, con valori ben al di sopra dei giovani talenti mondiali. Nonostante questo ha ancora un potenziale inespresso che sopratutto in carriera porterà soddisfazioni maggiori ai suoi allenatori. Di lui se ne parlerà nei prossimi anni come un giocatore mondiale e sopratutto nella nazionale tedesca diventerà sicuramente una pedina fondamentale per la rincorsa alla Coppa del Mondo.


Lascia un commento