Luka Jović

Luka Jović

Luka Jović nasce a Bijeljina, in Serbia, il 23 dicembre 1997 ed inizia a giocare a calcio nella cittadina di Loznica all’età di cinque anni. Viene in seguito visionato da uno scout della Stella Rossa che gli propone l’ingresso nelle giovanili della medesima squadra di Belgrado. Nel frattempo però anche l’altra squadra di Belgrando, il Partizan, si interessa al giovane Luka ma la volontà del ragazzo nel vestire la maglia della Stella Rossa ebbe la meglio. Così, nel 2005, si trasferisce nella società serba con cui gioca tutte le giovanili bruciando tappe e record. All’età di sedici anni fa il suo esordio in prima squadra siglando anche il goal del pareggio che regala la vittoria del campionato ai rossobianchi; diventa anche il più giovane di sempre ad aver segnato nella Superliga serba. Nella stagione 2014-15 colleziona 22 presenze e 6 goal. Nel 2016 esordisce in Europa League e fino a febbraio 2016 sigla con la Stella Rossa 5 goal in 19 apparizioni.

La sua storia con la società di Belgrado però termina qui. Acquistato dal Benfica per 2 milioni di euro è ancora molto giovane e viene relegato nella squadra B. A fine anno è solo una la presenza con le aquile, il club portoghese però crede molto nelle sue qualità. Il ragazzo ha ancora diciannove anni e l’Eintracht Francoforte bussa alla porta con la volontà di prenderlo in prestito. Nella stagione 2016-17 quindi vola in Germania, all’ombra della foresta nera, in un campionato fisico e dalla maggiore visibilità. Qui parte dalla panchina, limitandosi a subentrare ad Haller e a giocare alcuni spezzoni di partita. Questi minuti concessi però aumentano, grazie anche alle buone prestazioni e a dei goal interessanti. La squadra va molto bene in campionato e questo aumenta la fiducia di Jovic che segna e diverte una piazza sempre più in fermento. A fine stagione i numeri sono impressionanti: 10 goal in sole 14 partite. Il dato interessante è la crescita continua e la facilità con cui fa goal, trovandosi sempre al punto giusto in area avversaria.

Il prestito all’Eintracht è biennale ma a fine stagione i tedeschi lo riscattano dal Benfica senza aspettare la scadenza del prestito. Mossa questa che gli permette di utilizzarlo al meglio, e con la mente libera da qualsiasi dinamica contrattuale nella stagione 2018-19, a soli 22 anni, riesce a segnare 17 goal in 32 partite e portando a casa anche 6 assist. Con Haller forma una coppia devastante che porta l’Eintracht ad un passo dalla finale di Europa League. Il Real Madrid ha anticipato già le altre concorrenti ufficializzando un acquisto importantissimo per il nuovo corso Zidane. Luka Jović ha triplicato il suo valore di mercato e il prossimo anno nei blancos ha l’opportunità di entrare nella lista dei più forti attaccanti europei.

Luka Jović 1

Luka Jović ha fiuto del goal, rapidità, ferocia. Un attaccante di grande dinamismo e forza fisica che ha sbaragliato la concorrenza e raggiunto l’apice già a questa età. Non un predestinato, ma giocatore che si è evoluto negli anni, con costanza e determinazione. Su Football Manager non può esserci posizione in campo al di fuori di quella di centravanti.

Ruolo Migliore:

  • punta (uomo d’area)

Ruolo Adattabile:

  • punta (centravanti)
  • punta (punta completa)
  • punta (seconda punta)
  • punta (fulcro del gioco)

 

Luka Jović 2

Luka Jović è migliorato molto in questo anno, ma gli scout hanno optato per un ridimensionamento di alcune skills. Probabilmente prima era troppo equilibrato e meno “reale” ed è stato totalmente aggiornato. Questo però, come si può notare, non influisce sulla qualità dell’attaccante che negli aspetti fondamentali è già adesso devastante.

PRO:

  • pronto per l’online
  • potenziale alto

CONTRO:

  • poco duttile
  • calo di alcune skills

Luka Jović 3

Luka Jović ha un fisico massiccio e grande rapidità sotto porta che fanno di lui un vero cannoniere. Baricentro basso e movenze da rapace d’area sono qualità che ogni attaccante degno di questo nome deve avere. E’ alto 180 cm e salta molto bene anche di testa. Football Manager fa di lui un attaccante d’area con il ruolo di ‘Uomo d’area’ come primo di una lunga lista. Seguono ‘Punta completa’ ‘Trequartista’ ‘Centravanti’ che sono ruoli adattabili ad un giocatore del suo livello tecnico.

 

Luka Jović 4

Luka Jović ha caratteristiche di un certo peso se si va a spulciare ogni singola skills della sua scheda. Controllo palla finalizzazione e colpi di testa, elementi importantissimi per un attaccante, sono di alto valore. Molto buoni anche senza palla e coraggio. E’ un po’ troppo lento in accellerazione e velocità, valori che non vanno bene per chi gioca un calcio verticale. Qualità fisiche da migliorare soprratutto in resistenza e forza se lo si vuole utilizzare per far a sportellate con i difensori avversari. In linea di massima però è un giocatore da prendere assolutamente in ottica futura. E’ ancora giovane e ha un bel potenziale ma non tale da poterlo utilizzare un giorno in una squadra di alta classifica. Difficilmente potrà giocare titolare nei tornei esports anche se in fase di mercato potrebbe avere la sua valenza per arrivare ad acquistare giocatori già pronti ma con una età maggiore.

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento