Marcus Rashford

Marcus Rashford

Marcus Rashford nasce a Manchester il 3 ottobre del 1997 ed è il più giovane di sempre ad aver debuttato e segnato con il Manchester United in una competizione europea (18 anni e 117 giorni). Stiamo parlando di un predestinato, che fin da bambino non sognava altro che la maglia dei reds. Anche la partita con la Nazionale Maggiore è roba da guinness dei primati: goal dopo due minuti di gioco. Marcus però è un tipo umile e dedito al lavoro. A scuola è silenzioso e tranquillo e nel campo da calcio è una forza della natura. Gioca praticamente in tutte le selezioni del Manchester United fino a quiando nel 2015 Van Gaal non lo porta in pianta stabile con la prima squadra. Qui Marcus non impiega molto a farsi voler bene dai più esperti compagni di squadra e lo stesso Ibrahimovic ne parla un gran bene. Mai una parola fuori posto e anche quando viene chiamato in causa il suo apporto alla partita è totale. Giocatore che farà la fortuna del Manchester United ancora per molti anni e chissà quanti altri record è pronto a stracciare. In questa stagione, ma solamente dopo l’arrivo di Solskjær e l’allontanamento di Mourinho dalla panchina del Manchester United, ha alzato il livello prestazionale diventando uno dei leader dell’attacco dei red devils. Ha superato già a gennaio i goal segnati nella passata stagione (nove) e fatto anche più assist rispetto al 2017-18 (sette). Il fatto ancor più positivo è che ha ancora 22 anni e tanti campionati davanti a se per continuare a migliorarsi.

Marcus Rashford 1

Marcus Rashford in football manager è un giocatore che può svariare su tutto il fronte dell’attacco. Gioca al massimo delle sue qualità come punta ed esterno d’attacco sinistro, ma può facilmente crescere, se allenato regolarmente, anche nelle altre zone della trequarti.

Ruolo Migliore:

  • punta (centravanti)
  • centrocampista offensivo destra (attaccante esterno)

Ruolo Adattabile:

  • punta (attaccante che pressa)
  • punta (punta completa)
  • punta (trequartista)
  • centrocampista offensivo destra (ala)

 

marcus-rashford-skills

Dalle skills si può vedere come in un anno le sue caratteristiche non siano state toccate più di tanto, a parte dribbling e determinazione. Il giocatore quindi resta buono, con qualche limite dal punto di vista tecnico e mentale: ma sul gioco questo si nota veramente poco.

PRO:

  • skills formate
  • duttilità
  • buon potenziale

CONTRO:

  • migliorato poco rispetto al 2018
  • alcune skills di ruolo ancora basse

Marcus Rashford 2

Marcus Rashford è un giocatore d’attacco molto duttile e versatile. Alto 185 cm per circa 75 kg ha velocità, dribbling e forza. Anche in Football Manager è buono in diverse posizioni ma quelle a lui più congeniali sono comunque la punta centrale e l’ala sinistra dove gli piace rientrare sul destro. Giocatore totale già a 20 anni gioca come un veterano. Calcia molto bene anche di sinistro ma risulta comunque come seconda opzione rispetto al piede naturale. Chi ha Rashford in squadra avrà la possibilità di sperimentarlo in diverse posizioni senza alcun problema.

 

Marcus Rashford 3

Le skills di Marcus Rashford parlano da sole già adesso. Bassine le qualità tecniche, a nostro avviso troppo basse per quello che mostra in campo, ma sul gioco non si sente sicuramente la differenza: cresceranno non ci sono dubbi. Vediamo comunque dribbling, finalizzazione e tecnica a 14. Fantasia è già ad alti livelli (17) mentre impegno è la prima tra i valori medi (15). Senza palla e aggressività (14) non deludono essendo anche importanti per il ruolo. L’inglesino mostra però tutta la sua forza con la velocità (17) e l’accellerazione (18). Mostra anche buoni valori in agilità e resistenza. Di lui ci si innamora subito. Sul gioco è un gran bel giocatore sia per chi gioca contro la CPU che contro persone reali in campionati ufficiali. E’ un under 21 fenomenale e la descrizione ‘ragazzo prodigio’ rende bene l’idea di chi stiamo controllando.

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento