Matías Vargas

Matías Vargas



Matías Vargas nasce a Saita, in Argentina, capitale provinciale al confine con Cile, Bolivia e Paraguay. E’ diventato nell’ultimo mese un nuovo giocatore dell’Espanyol. El Munito (la scimmietta) come è sopranominato in patria, ha da sempre dovuto lottare per ottemere anche le più piccole cose dalla vita. Fin da bambino è stato abituato a lavorare per aiutare la sua famiglia, con interventi di pulizia di grondaie e canali di scolo dei marciapiedi. Il padre, ex calciatore anche lui, non ha mai voluto far intraprendere questa strada al figlio perché uno soffre più di quanto si diverta.

 

"Non sono nemmeno la metà del giocatore che era il mio vecchio. La differenza è che corro più di lui."
Matías Vargas

Matías però è innamorato del calcio. Lo vive quotidianamente con i suoi compagni, in strada, e nei campetti. A 13 anni arriva la chiamata dal settore giovanile del Velez Sarsfield che non può rifiutare, sebbene sia una decisione molto sofferta, in quanto sarebbe andato a vivere a più di mille chilometri di distanza da Saita. Vargas però è deciso e parte per questa nuova avventura, che lo accompagnerà per i successivi anni a venire. Liniers diventa il suo quartiere, e il Fortin la sua casa. Vive in pensione con altri ragazzi dell’accademia. La sua crescita in allenamento però sembra lenta e la pressione subita tanta: decide quindi di lasciare il club e il calcio.

“Ho lasciato tutto. Mi sono rivolto a Mendoza. Ero fuori da tre settimane e non ce la facevo più."
Matías Vargas

Fortunatamente per lui e per i tifosi del Velez, decide di tornare e riprendere da dove aveva lasciato. Giocherà quindi in tutte le divisioni del club, arrivando infine in quinta serie e da li il grande salto. Avviene tutto senza un minimo di aspettativa, lasciandolo senza fiato e con grande senso di spaesamento. Venne infatti notato da Miguel Russo, mister della prima squadra, che lo portò successivamente a farlo allenare con i grandi. Il sogno di debuttare finalmente in Primera Division arriva il 22 agosto 2015, a 18 anni, in una partita pareggiata zero a zero. E’ stato solamente l’inizio per Vargas, di una serie di gare e campionati, con conseguente presa sulla stampa nazionale e internazionale. Nel 2014-15 gioca 3 partite. Nella stagione 2015-16  sono 2 le gare disputate, mentre in quella successiva 16 con 4 goal. Gioca da esterno sinistro, oppure come laterale sinistro di centrocampo. La sua maturazione definitiva però arriva con Gabriel Heinze in panchina: evidentemente l’ex difensore della Nazionale Argentina riconosce in lui qualità speciali e inizia a lavorarci, sia mentalmente, che tatticamente.

"Ciò che mi ha dato di più è quel modo vincente di affrontare tutto, e la voglia di superare qualsiasi ostacolo."
Matías Vargas

Lo porta ad un livello superiore, e Vargas diventa negli anni seguenti il nuovo gioiello del calcio argentino. La stagione 2017-18 gioca 25 partite, segna 5 goal ed effettua 11 assist: statistiche decisamente migliorate. Il 2018-19 si mantiene sulla stessa cifra tranne che per gli assist: 23 presenze e 5 goal. Su di lui in estate hanno chiesto informazioni molte squadre europee tra cui Arsenal e Real Madrid, ma è stato l’Espanyol a trovare l’accordo per il suo passaggio nel vecchio continente. La squadra di Barcellona lo acquista per dieci milioni di euro, più una percentuale sulla prossima rivendita. El Munito in questo inizio di campionato sta dimostrando tutto il suo talento: è un giocatore rapido ed efficace quando punta l’uomo. Ha segnato 3 goal nelle qualificazioni per l’Europa League mentre in campionato non ha ancora trovato la via della rete. Matías Vargas ha l’umiltà e le capacità per incidere anche in Liga, ed essere uno dei migliori giocatori del nuovo ciclo della nazionale argentina.



matias-vargas_ruoli

Matías Vargas è un esterno sinistro dalla spiccata velocità e cambi di direzione. Questa sua dinamicità gli permette di dribblare, ed essere incisivo palla al piede, contro i diretti avversari. Alto 168 cm, ha una buona massa muscolare che gli permette di reggere l’urto contro difensori ben più piazzati. Ama giocare con i compagni e fare da asisstman nelle azioni conclusive. In campo spazia molto, non limitandosi solamente alla sua area di competenza. Su Football Manager può ricoprire quasi tutti i ruoli della fascia sinistra: peccato che non possa essere inserito nella zona opposta del campo.

Ruolo Migliore:

  • centrocampista sinistra (ala invertita)
  • centrocampista sinistra (regista largo)

Ruolo Adattabile:

  • centrocampista sinistra (ala)
  • centrocampista offensivo sinistra (attaccante esterno)
  • centrocampista offensivo sinistra (regista avanzato)
  • centrocampista offensivo sinistra (trequartista)
  • centrocampista offensivo sinistra (ala)
  • centrocampista offensivo sinistra (trovaspazi)

 

matias-vargas_skills

Matías Vargas sul gioco targato Sports Interactive è un giocatore molto promettente, che ha diverse peculiarità importanti nonostante la giovane età. Ha diverse caratteristiche che lo rendono unico in mezzo al campo, e skills molto buone in tutte le aree: spicca maggiormente su tecnica e determinazione. A 22 anni potrebbe essere molto utile anche nei tornei online visto l’elevato rating di cui dispone. Un talento su cui fare affidamento per i prossimi anni.

PRO:

  • potenziale importante
  • skills già buone
  • può giocare nei tornei esports

CONTRO:

  • gioca al meglio solo sulla fascia sinistra


Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento