matteo-pessina-bg

Matteo Pessina

Matteo Pessina si sta affermando nelle ultime settimane nell’Hellas Verona, grazie a delle buone prestazioni e all’ottima posiziona in classifica dei veneti. Matteo nasce a Monza il 21 aprile 1997 e calca i campi di calcio della sua città natale arrivando nel settore giovanile del Monza nel 2007. Qui cresce calcisticamente, aiutato anche da un ambiente familiare che gli ha permesso di concentrarsi totalmente sulla sua carriera.

"Sono sempre stato un centrocampista, fin da quando ero nella Dominante a 5 anni. In mezzo ho ricoperto tutti i ruoli, dalla mezzala al playmaker."
Matteo Pessina

Pessina esordisce quindi in Lega PRO senza passare per la formazione primavera, entrando quindi in prima squadra per competere nel calcio professionistico. La stagione è la 2014-15 ed il giovanissimo brianzolo gioca 20 partite saltando solamente quelle iniziali, e dimostrando di poterci stare nonostante l’inesperienza. Ad agosto però il Monza fallisce permettendo così al giovane centrocampista di poter decidere il suo futuro. Il Milan arriva prima di tutti e lo acquista per ventimila euro. Il calciatore però viene mandato subito in prestito al Lecce: inizia così il continuo viaggio per l’Italia, alla ricerca di una società dove poter giocare regolarmente. La sua stagione per i salentini termina a gennaio dello stesso anno con sole 3 presenze. Girato quindi al Catania termina con i siciliani con solo una presenza in campionato. Torna al Milan, ma i rossoneri sanno già dove mandarlo a farsi le ossa e ad acquisire minuti nelle gambe. La direzione è Como, società sempre di Lega PRO, dove finalmente viene messo al centro del progetto e dove fa registrare numeri interessanti: 35 presenze, 9 goal e 3 assist. Gioca principalmente da centrocampista centrale, adattato in alcune circostanze sulla mediana o sulla trequarti. E’ il primo passo verso la consacrazione.

"È giusto che un ragazzo vada in prestito in categorie inferiori per farsi le ossa. Ma una volta completata l’esperienza, ed è il mio caso, penso che sia giusto giocarsi le carte in A."
Matteo Pessina

Arriva anche la convocazione nella nazionale under 20, con la quale arriva terzo nel mondiale di categoria. Nella stagione 2017-18 ancora prestito, questa volta a La Spezia in Serie B. Nella serie cadetta gioca 38 partite, 2 goal e 3 assist. Ancora continuità, e sempre una crescita che lo porterà sul taccuino degli scout dell’Atalanta in estate. Il club bergamasco è sempre in continua ricerca di giovani talenti e Pessina ha l’identikit giusto per il gioco di Gasperini. Verrà acquistato dal Milan per 1.7 milioni di euro. In Serie A con la dea però non convince: la stagione è quella della storica qualificazione alla Champions League ed è seconda scelta di una formazione collaudata da qualche anno. Sono 12 le presenze nel suo primo anno di Serie A, e tutte partendo dalla panchina. Arriva quindi un nuovo prestito, questa volta però in Serie A.

“Il pressing, il gioco, l’attenzione sulla situazione di palla inattiva. La cosa importante è la condizione fisica. Corriamo più degli altri e anche a Cagliari si è visto che nell’ultimo quarto d’ora ne avevamo ancora di birra in corpo. Questo ci aiuta nel pressing. Poi subentra il nostro gioco con buone idee. Non sono molte ma il calcio è semplicità, non bisogna dimenticarlo.”
Matteo Pessina

Verona è la città e l’Hellas il club che è pronto ad investire su di lui. Con i veneti parte dalla panchina, subentrando sempre e ritagliandosi lentamente un posto tra i titolari. La serie positiva dell’Hellas parte proprio quando viene consegnato a Pessina un ruolo principale a centrocampo. Il ragazzo di Monza non è più uscito dal campo. In otto partite da metà dicembre ha giocato tutti i novanta minuti di ogni gara ed è sulla bocca di tutti. Siamo probabilmente alla completa esplosione di questo talento, che ha saputo aspettare, lavorare, e migliorare il suo gioco in ogni squadra dove è andato a giocare. Milan e Inter sono già su di lui, e l’Atalanta pregusta già una plusvalenza di milioni di euro sulla sua futura vendita.

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento