tonali-bg

Sandro Tonali

Sandro Tonali nasce a Lodi l’8 maggio del 2000. Giovane tra i più interessanti della sua età sta giocando regolarmente in Serie B da due anni dimostrando di di avere qualità impressionanti. Ha fatto il suo debutto con il Brescia nel 2017 nella partita giocata contro l’Avellino all’età di 17 anni. Con la squadra lombarda fa tutte le giovanili anticipando i coetanei nelle varie selezioni e andando a giocare sempre sotto età, mostrando segni di mentalità da calciatore navigato.Iniziato al calcio all’età di sette anni entrando nelle giovanili della Lombardia Uno. Nel 2009 viene selezionato ed ingaggiato dal Piacenza prima di passare, dopo tre anni di evidente superiorità nelle rispettive categorie, con il Brescia.

"La prima volta che l'ho visto era in una gara del giovedì con la Primavera, e lui emergeva in modo chiaro rispetto agli altri. Ho subito detto 'da oggi si allena con me'."
Luigi Cagni
Ex allenatore Brescia

Parla così il suo ex allenaote al Brescia. Avrebbe anche esordito molto prima, ma in quel periodo la squadra lombarda si trovava nelle zone calde di Serie B, e a lottare per non retrocedere. Nella stagione 2017-18 poi sono state 19 le presenze, e 2 i goal messi a segno. Dopo una estate che lo volevano lontano da Brescia è rimasto, continuando ad impallidire gli avversari con la sua classe: 34 le presenze nella stagione della promozione del Brescia, collezionando anahce 3 goal e 7 assist. Le sue qualità tecnich, unite a un fisico atletico lo rendono non solo un ottimo assistman, ma anche un buon interditore di centrocampo. Non ha paura di nulla. Si butta in tackle senza difficoltà, contenendo gli avversari e facilitando il contropiede con lanci precisi e calibrati.

“È imbarazzante la naturalezza che questo ragazzo ha dimostrato calandosi nel ruolo di centrale in mezzo al campo.”
Roberto Lo Florio
Agente di Tonali

Già a gennaio dell’estate 2019 i grandi club italiani, ed europei, hanno provato ad ingaggiarlo cercando di anticipare la concorrenza, e garantendosi un regista di centrocampo come non se ne vedevano da tanto in Italia. Non per nulla è paragonato ad Andrea Pirlo, che però a differenza di Tonali non aveva una struttura fisica da centrocampista versatile. Nel suo primo anno di Serie A sta facendo registrare prestazioni buone, nonostante la squadra vacilla in zona retrocessione. E’ un giocatore di per sé formato, portato anche in nazionale da Roberto Mancini che gli riconosce qualità importanti e leadership nonostante la giovanissima età. E’ un 2000 Sandro. In questa fase di calciomercato Roma e Juventus stanno lavorando sotto traccia per acquistarlo. Prima o poi succederà di lasciare Brescia: è nel suo destino. La crescita personale potrebbe quindi, già quest’anno e a gennaio, continuare con un’altra società. I top club italiani e internazionali hanno già attivato i primi contatti e faranno carte false per il regista di Lodi.

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento