tom-davies

Tom Davies

Tom Davies è nato a Liverpool il 30 giugno 1998 da una famiglia che ha visto già in passato un elemento importante giocare per l’Everton: questa persona è il nonno, Alan Whittle, ex giocatore delle toffees negli anni ’70. Tom, da buon nipote, ha ripreso le sue doti, ridistribuendole nel gioco moderno in un mix di dinamismo, tecnica e imprevedibilità. Davies ha sempre fatto parte della squadra di Liverpool, entrando nel suo settore giovanile nel 2008 e facendo tutta la trafila fino alla fatidica chiamata della prima squadra avvenuta due anni fa. L’anno è il 2016 e il sedicenne Thomas subentra a Gibson al minuto 83′ contro il Southampton; saranno due le presenze in quella stagione. L’anno successivo prosegue il suo periodo di apprendistato con la squadra maggiore ma la partita cardine che ne accresce valore e notorietà arriva presto. E’ il 15 gennaio 2017 e la partita è contro i citizen di Guardiola: il goal del tre a zero per le Toffees è il compimento finale di una prestazione di altissimo livello. Da qui in avanti il ragazzo di Liverpool non ha più lasciato il campo arrivando a collezionare a fine stagione 24 presenze e 2 goal. In quella seguente, la 2017-18, le presenze diventeranno 33 con 2 goal e un assist. E’ ancora giovane Tom, e all’Everton ne riconoscono i traguardi facendogli indossare la fascia di capitano nella prima parte di campionato 2018-19. La prima parte, appunto, lo vedono giocare per tutti i novanta minuti finché la società non decide di comprare André Gomez che gli toglierà il suo posto. Da qui in avanti le apparizioni sono sporadiche e nei minuti conclusivi. Davies è un ’98, ancora venti anni e molto da imparare. Questo periodo di allontanamento dal campo deve solo stimolarlo a fare di più. Le potenzialità ci sono, il carisma anche, deve solo  fare quel salto di categoria che tutti ci aspettiamo.

Tom Davies 1

Tom Davies è un centrocampista di grande corsa, dinamismo e cuore. Oltre a questo però ha una buona tecnica di base che lo rende anche bravo nel distribuire i palloni per i compagni. In Football Manager gioca al meglio a centrocampo, ma per i più avventurosi può rendersi utile anche sulla mediana e nella trequarti.

Ruolo Migliore:

  • centrocampista centrale (centrocamposta di quantità)
  • centrocampista centrale (mezzala)

Ruolo Adattabile:

  • centrocampista centrale (regista avanzato)
  • centrocampista centrale (regista arretrato)
  • centrocampista centrale (incontrista)
  • centrocampista centrale (carrilero)
  • centrocampista centrale (regista mobile)

 

Tom Davies 2

Su Tom Davies ci si aspettavano miglioramenti significativi arrivati ormai alla soglia dei ventuno anni, ma come possiamo vedere la strada è ancora lunga. Praticamente è rimasto invariato a parte qualche skill.

PRO:

  • ancora giovane

CONTRO:

  • potenziale inespresso
  • skills ancora basse
  • poco duttile

Tom Davies 3

Tom Davies è un centrocampista totale a cui fraseggiare con i compagni prima di inserirsi negli spazi attaccando verticalmente la porta avversaria. Football Manager nel riassume bene le caratteristiche posizionandolo, come ovvio che sia, in mezzo al campo; ruolo migliore è il ‘regista avanzato’, ma si possono ottenere buoni risultati anche dal ruolo di ‘regista arretrato’.  Il ruolo di regia è il compito a lui più congeniale anche per quanto riguarda la posizione di mediano e di trequartista, ma può essere provato e adattato anche negli altri ruoli offensivi. A voi la scelta.

 

Tom Davies 4

Il ragazzo di Liverpool ha alzato notevolmente i suoi valori nell’arco di pochi mesi, diventando un giocatore utile in Premier League già da inizio carriera. Le skills parlano chiaro: Tecnica, dribbling e passaggi, qualità importanti per un centrocampista, sono già sviluppati oltre la media. I dati fisici anche sono buoni grazie ad accellerazione e agilità, ma è nelle caratteristiche mentali che il giocatore sale di livello (forse il migliore a questa età); Basta vedere l’immagine per capire di cosa stiamo parlando. Tom Davies è sicuramente giovane ma è già un ragazzo maturo, per l’età che ha, fattore che viene sicuramente all’occhio durante ogni partita disputata. Non a caso ha spodestato Schneiderlin dalla formazione titolare.

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento