Unai Simón

Unai Simón

Unai Simón Mendibil nasce a Vitoria-Gasteiz, capoluogo della comunità autonoma dei paesi Baschi e capoluogo anche della provincia di Alavia. Questa breve introduzione per dire che Bilbao è stata da sempre la sua casa ideale. Dalla città dove è nato dista pochi chilometri e questa, come del resto la maggior parte dei suoi concittadini con talento per il gioco del calcio, è stata la sua fortuna. Inizia a solcare i campi sportivi nel CD Aurrerá de Vitoria prima di passare nel 2011 all’Athletic Bilbao. Gioca con la casacca biancorossa la Youth League nel 2014, passando l’anno seguente nella Segunda Division B. Nel primo anno con le riserve è il secondo portiere e non tocca mai il campo. L’anno successivo, la stagione 2016-17, subentra da titolare arrivando a giocare 29 partite. Ha già gli occhi puntati della società basca ma anche l’anno 2017-18 lo passa nella seconda squadra, facendosi le ossa e incrementando il suo valore.

C’è Kepa tra i pali in Liga ed è per lui un autentico punto di riferimento. L’opportunità di mettersi in mostra arriva proprio dopo la cessione del portiere spagnolo al Chelsea. Tutti credono in lui, lo definiscono il nuovo Kepa, e le prime partite confermano quanto di buono ha fatto vedere negli ultimi anni. Le partite giocate però si fermano a 7 e tutte ad inizio stagione: purtroppo l’Athletic Bilbao si trova invischiato nella lotta per non retrocedere e l’allenatore è costretto a far giocare il più esperto collega di reparto. Deve ancora migliorare Unai Simón. Anche l’Europeo under-21 ha confermato alcune imperfezioni tecniche. Le qualità e il talento però ci sono, sta a lui adesso crescere e mostrare tutta la sua forza tra i pali.

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento