zeki-celik

Zeki Çelik

Zeki Çelik nasce a Bursa, in Turchia, e in questi anni si è destreggiato nei vari campionati turchi raggiungendo una certa notorietà anche all’estero. In famiglia è il più piccolo di nove fratelli, ma certamente il più fortunato dal punto di vista professionale. Inizia a giocare a calcio nell’academy del Bursaspor, dopo una breve parentesi nel Selimspor. Qui cresce a tal punto da entrare in pianta stabile anche nelle nazionali giovanili, ma la stessa fiducia non gli è dimostrata dalla società detentrice del suo cartellino, che lo manda a giocare nelle serie minori turche. Va in prestito prima nel Karacabey e poi all’Istanbulspor nel 2016 che lo acquista per 1.3 milioni di euro. Nella capitale turca cresce ulteriormente diventando il terzino destro della Nazionale Maggiore e uno dei terzini destri migliori del campionato. Il Lille, che ha lanciato moltissimi talenti come Eden Hazard, ne osserva le qualità e nell’estate del 2018 lo acquista per 2 milioni di euro. Fortuna vuole che in Ligue 1 la formazione francese è l’antagonista del PSG e la squadra con il più bel gioco della massima categoria transalpina. Celik è uno dei fautori dell’ottima posizione in classifica grazie a 28 presenze e 5 goal. Diventerà sicuramente oggetto di mercato a fine stagione, con alcune società, tra cui italiane e spagnole, pronte ad acquistarlo.

Zeki Çelik 1

Zeki Çelik è un terzino destro di grande temperamento e di corsa, come la maggior parte della scuola turca. Determinato e bravo nelle chiusure sa mettere anche dei buoni cross per gli attaccanti. Deve migliorare tecnicamente se vuole primeggiare con i pari ruolo.

Ruolo Migliore:

  • difensore destra (terzino fluidificante)
  • difensore destra (terzino)

Ruolo Adattabile:

  • difensore destra (esterno completo)
  • difensore destra (terzino senza fronzoli)

 

Zeki Çelik 2

Zeki Çelik in football manager è migliorato molto considerando anche dove giocava l’anno scorso e con quale continuità è riuscito a scalare posizioni importanti nelle squadra in cui ha giocato. E’ ancora molto acerbo e anche per quanto riguarda il potenziale siamo ancora bassi per poter competere ad alti livelli in carriera.

PRO:

  • migliorerà in futuro
  • qualità fisiche interessanti

CONTRO:

  • potenziale basso
  • ancora acerbo

Articoli Simili

Scopri di più

Lascia un commento